Pagina 2 di 3

Re: Vorrei aiutare mio padre...

MessaggioInviato: 21/06/2012, 21:47
da Zan
Ancora grazie per le vostre risposte, ho letto attentamente il link e i suggerimenti sulle varie sostanze...penso che nel suo caso i maggiori benefici potrebbero derivare dalla terapia con sostituzione di nicotina, se non altro perchè essendo in una situazione di salute delicata ho il timore per l'insorgenza di effetti collaterali di vario genere. Questa terapia, credo di capire, si sposerebbe bene con la soluzione della sigaretta elettronica. Per quanto riguarda il rivolgersi all'asl....non so, è una cosa alla quale non credo abbia mai pensato, un po' per vergogna e un po' perchè sa di non avere la forza di smettere.

La situazione l'avevo spiegata nel primo post. Lui deve smettere, non ne ha mai avuta la forza, e ormai è frustrato dai tentativi andati a vuoto che non si contano più.... ora però la situazione è talmente compromessa che deve farlo. Anche se sente di non potercela fare. E cosa posso fare io in quanto figlio? Provare a facilitargli la strada con questi metodi...come magari la sigaretta elettronica.

Ovviamente io non mi posso sostituire a lui, ma almeno posso provare a invogliarlo e a farlo sentire un po' in colpa se non ci prova dopo il mio impegno. E' l'unica cosa che posso fare. Lo so bene che non posso sostituirmi alla sua volontà ...ma io non voglio che il fumo se lo porti via prima del tempo. E in più la situazione è già molto compromessa. :(

Re: Vorrei aiutare mio padre...

MessaggioInviato: 22/06/2012, 7:46
da Ale91
Caro Zan..
Le forze per smettere ce l'hanno tutti. Il problema è che dipendenza ci fa pensare di non averle.
I tentativi falliti erano comunque delle tappe da affrontare per smettere definitivamente.
Se riesci a farlo venire qui potrebbe condividere la sua esperienza con chi ci è già passato.
Ricorda comunque che la nicotina fa molto male alla circolazione e ai vasi sanguigni quindi parlarne con un medico sarebbe la soluzione migliore.
Facci sapere.

Re: Vorrei aiutare mio padre...

MessaggioInviato: 22/06/2012, 14:22
da Zan
C'è da dire che prende già ( per via di questi problemi) farmaci che rendono fluido il sangue...ma poi mi chiedo...la nicotina che andrebbe ad assimilare con la sigaretta elettronica avrebbe gli stessi effetti sulla circolazione di quella che assume ora con le sigarette giusto? Quindi provare a smettere con questa sigaretta non peggiorerebbe la situazione che è già compromessa...Ci penserò...su internet non può venire perchè non lo ha mai usato e a casa sua non ce l'ha ( vivo a 50 km di distanza da lui). :roll:

Re: Vorrei aiutare mio padre...

MessaggioInviato: 22/06/2012, 19:52
da Grog
Zan ha scritto:C'è da dire che prende già ( per via di questi problemi) farmaci che rendono fluido il sangue...

Coumadin?
Quindi provare a smettere con questa sigaretta non peggiorerebbe la situazione che è già compromessa...

Ma neanche la migliorerebbe significativamente... ascolta quello che hanno scritto gli altri... portalo a parlare con qualcuno "esperto" del problema. Organizza qualcosa (tramite un centro antifumo, tramite l'asl), senza dirgli esattamente dove lo porti, se pensi che questo faccia si' che non venga.

Re: Vorrei aiutare mio padre...

MessaggioInviato: 23/06/2012, 8:00
da sole03
Credo che l'unico sistema sia farsi aiutare in qualche centro specializzato....

Re: Vorrei aiutare mio padre...

MessaggioInviato: 23/06/2012, 12:29
da Zan
grazie dei consigli, proverò più strade :)

Re: Vorrei aiutare mio padre...

MessaggioInviato: 23/06/2012, 13:12
da Ale91
Facci sapere come va ;)

Re: Vorrei aiutare mio padre...

MessaggioInviato: 23/06/2012, 17:17
da Zan
e un incoraggiamento da parte mia a tutti voi! :D

vedo che molti di voi non fumano da settimane o mesi: vi invito a continuare e a non ricominciare...perchè i 67 anni di mio padre sembrano lontani, ma arrivano prima di quanto uno se l'aspetta e quando ti ritrovi a quell'età vorresti ancora avere molto tempo per poter seguire i tuoi figli, i nipoti o semplicemente le cose belle della vita...o ti dispiace anche soltanto di dover lasciare le persone che hanno ancora bisogno di te. Credetemi, ritrovarsi a guardare spaventati una radiografia, aver paura di dover fare un minimo sforzo, temere il minimo colpo perchè all'improvviso ci si sente fragili come vetro...beh è una cosa che è meglio cercare di evitare NON FUMANDO MAI PIU'.

Re: Vorrei aiutare mio padre...

MessaggioInviato: 23/06/2012, 18:44
da beppelone
Ciao Zan, anch'io davvero ho la sensazione che dovresti fare un tentativo con un centro antifumo.
Portalo, come ha detto qualcuno, a sua insaputa se necessario.Potresti fare un giro te personalememnte per rwenderti conto e quindi portarlo ad un colloquio con la persona che ritieni più adatta (che immagino sarà un medico).
Sempre un medico secondo me ti serve assolutamente per i sostitutivi di nicotina. In un quadro di circolazione difficile non puoi prendere la decisione di appioppargli una quantità assurda di nicotina. consultati.
in bocca al lupo
b

Re: Vorrei aiutare mio padre...

MessaggioInviato: 24/06/2012, 8:31
da Ale91
Grazie di cuore per l'incoraggiamento Zan.. :)
Inoltre quoto Beppe sia per l'asl che per l'attenzione alle dosi di nicotina..
È sempre fondamentale essere seguiti da un medico, soprattutto nelle situazioni delicate!