sigaretta elettronica

Discussioni su medicinali, gomme ed erbe, tecniche e supporti vari che "dovrebbero" aiutare a smettere di fumare.

sigaretta elettronica

Messaggioda carla62 » 05/01/2013, 1:01

Ho provato la sigaretta elettronica, ma ho molti dubbi. Prima di tutto uso il liquido senza nicotina perché fumo sigarette molto leggere e per me è più la gestualità che il bisogno di nicotina, ma credo la sigaretta elettronica non faccia dimenticare affatto il fumo...anzi, mi sembra che per molte persone stia diventando un'altra dipendenza. In secondo luogo, non sono sicura che sia innocua e qua avrei bisogno di un parere di un chimico, il mio dubbio è questo: nella sig eletto il fumo é dato dal glice ruolo presente, il glicerolo provoca fumo intorno a 200gradi e quando raggiunge il punto di fumo si forma acroleina; si dice ce lasigaretta elettronica non raggiunge 200 gradi e vabbe , può essere. Però il punto di fumo del glicerolo si abbassa in presenza di acqua anche a 100 gradi e anche meno, nel liquido per la sigaretta elettronica il gliecerolo non é puro è ad una bassa % con molta acqua quindi il punto di fumo é basso, del resto sennò non uscirebbe il fumo, suppongo quindi che si formi anche acroleina . Chi mi sa rispondere?
Carla
Immagine
carla62
 
Messaggi: 75
Iscritto il: 07/11/2011, 21:09

Re: sigaretta elettronica

Messaggioda MassimoEN » 05/01/2013, 18:25

ciao carla e benvenuta,

ti rispondo per quel che riguarda l'aspetto della dipendenza visto che non sono un chimico o un medico.
Una sola parentesi, il contenuto dei liquidi al momento non sembra creare danni, però sembra che qualche azienda farmaceutica (impegnata a produrre farmaci anti.fumo) abbia commissionato strani studi che vogliono dimostrare che la sigaretta elettronica crei bronco-costrizione.

Ora, per non scivolare nel ridicolo, pensiamo solo che nella sigaretta tradizionale ci sono circa 4000 sostanze la metà delle quali è certo che siano cancerogene. Nelle sigarette elettroniche ci sono 4 sostanze che vengono utilizzate anche nei comuni cosmetici ed alimenti perchè ritenute sicure.
Insomma si tratta di scegliere tra uccidersi di sicuro (sigarette) e umidificarsi i polmoni (e-sig).

Invece per quel che riguarda la dipendenza sono sicuro che le e-sig non siano affatto un metodo per smettere. La dipendenza come più volte spiegato, non è fisica, o meglio, è fisica solo in parte. Il vero nemico è il cervello che necessità di gestualità e convivialità. La e-sig non fa altro che appagare in larghissima parte il cervello illudendolo d continuare a fumare quando in realtà si sta facendo una specie di aerosol aromatico e con un po' di nicotina.

Il vero rischio non è quello di sostituire un vizio con un altro ma semmai quello di smettere con le e-sig per riprende a fumare come e più di prima.
Fumare elettronico va fatto con criterio e con i buoni intenti di diminuire la nicotina e presto smettere del tutto almeno con la nicotina.
Mi sento di dire che se ci sono così tanti tentativi di dissuadere i fumatori a passare alle e-sig vuol dire che a qualcuno sta cominciando a dare fastidio che si vendano meno sigarette tradizionali. Speriamo che la gente capisca da sola qualìè il male minore......
Quando piangi potrebbero non vedere le tue lacrime
Quando ridi potrebbero non vedere i tuoi sorrisi
Prova a tirare un peto e vedrai....
----------------------------------------------------
The dreams in which I’m dying are the best I’ve ever had
Immagine

Immagine
MassimoEN
 
Messaggi: 1118
Iscritto il: 31/08/2011, 15:46
Località: torino

Re: sigaretta elettronica

Messaggioda m1999geo » 07/01/2013, 15:55

carla62 ha scritto:Ho provato la sigaretta elettronica, ma ho molti dubbi. Prima di tutto uso il liquido senza nicotina perché fumo sigarette molto leggere e per me è più la gestualità che il bisogno di nicotina, ma credo la sigaretta elettronica non faccia dimenticare affatto il fumo...anzi, mi sembra che per molte persone stia diventando un'altra dipendenza. In secondo luogo, non sono sicura che sia innocua e qua avrei bisogno di un parere di un chimico, il mio dubbio è questo: nella sig eletto il fumo é dato dal glice ruolo presente, il glicerolo provoca fumo intorno a 200gradi e quando raggiunge il punto di fumo si forma acroleina; si dice ce lasigaretta elettronica non raggiunge 200 gradi e vabbe , può essere. Però il punto di fumo del glicerolo si abbassa in presenza di acqua anche a 100 gradi e anche meno, nel liquido per la sigaretta elettronica il gliecerolo non é puro è ad una bassa % con molta acqua quindi il punto di fumo é basso, del resto sennò non uscirebbe il fumo, suppongo quindi che si formi anche acroleina . Chi mi sa rispondere?
Carla


se il problema è la gestualità prova solo a tenere le mani occupate con cose più semplici : io usavo monete , penne , matite , rotolini di carta ..... ; se fumi poco e sigarette con basso contenuto di nicotina io eviterei sostitutivi o paliativi vari e darei un taglio netto ;)
ex dal 21 02 20.... e rotti
.... i sogni nel cassetto fanno la muffa!
Avatar utente
m1999geo
 
Messaggi: 1205
Iscritto il: 07/02/2011, 14:12

Re: sigaretta elettronica

Messaggioda MatiMati » 14/01/2013, 17:39

Ciao Carla sono d'accordo con Massimo è probabile che la siga elett. possa far male, ma certo non potrà far più danni delle sigarette vere.
Sicuramente non fa bene respirare cose diverse dall'aria pura.
Però io non credo che riescano a far smettere di fumare.
L' astinenza che viene da nicotina ti assicuro passa abbastanza presto.
Il problema è il nostro cervello, e l'abitudine, la gestualità, la ricompensa, la nostra valvola di sfogo ecc...
Il taglio totale per me resta sempre la decisione più saggia. Fin quando continui a fumare anche se solo aria resti e resterai sempre legata alla sigaretta.
Matilde
Immagine
MatiMati
 
Messaggi: 105
Iscritto il: 04/07/2012, 16:56
Località: Napoli


Torna a Palliativi e supporti vari

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron