Andrea, mi presento.

Ti sei appena registrato? Rompiamo il ghiaccio, vieni qua, presentati e raccontaci qualcosa di te.

Andrea, mi presento.

Messaggioda AndreaC » 22/02/2018, 14:54

Ciao a tutti.

Mi chiamo Andrea, ho 30 anni, quasi 31 in realtà, e il mio rapporto con il tabagismo ha inizio da quando di anni ne avevo 14.
Si è consolidato dai 17 fino ai 23, 24 anni, non ricordo bene. Nel marzo del 2010, comunque - grazie anche alle letture di Allen Carr - decisi di smettere e per quattro anni fui un non-fumatore abbastanza tranquillo: mi sembrava un'altra vita ed io stesso non mi riconoscevo nel fumatore che ero stato.

Finché sul finire dell'estate del 2014, un'estate fatta di tanti drink, lo ricordo bene, mi ritrovai improvvisamente nel tabacchino di paese per comprare un pacchetto da 20 di Camel blue. Tutto aveva avuto inizio qualche settimana prima, giocando coi sigari o con qualche sigaretta 'rullata' da amici, che non aspiravo ma che mettevo in bocca soltanto per rivivere quella sensazione 'fumosa'. Non avrei mai scomesso, tanto ero sicuro di me stesso, che quei gesti, fatti in situazioni di totale relax, mi avrebbero respinto nel tunnel del tabagismo e così velocemente.

Così dal 2014 al 20 febbraio del 2018 sono tornato ad essere un fumatore (accanito).
Negli ultimi tempi le cose sono andate sempre peggio: come tanti, saltavo tranquillamente la prima colazione pur di fumare il prima possibile.

Faccio un lavoro che mi costringe a stare davanti al pc per otto ore al giorno, in un'azienda dove nessuna pausa sigaretta è contemplata, e per «sfamare il mostriciattolo» dovevo nascondermi nella toilette dei dipendenti con tutti i rischi annessi (multe, richiami, ecc.). D'altronde era impossibile resistere, e questo tentennare quotidiano influiva negativamente sul mio lavoro, tant'è vero che nel 2016 comincio soffrire anche di reflusso gastroesofageo. Di come la mia vita è diventata piena di scelte assurde e illogiche a causa del tabagismo potrei dirvi a lungo, ma concludo col dirvi che la notte del 19 febbraio ho deciso di smettere. Questo è il mio terzo giorno senza sigarette.
Ieri sera ho avuto qualche momento di difficoltà, e mi sembrava di dover cedere da un momento all'altro. Invece ho tenuto duro e oggi va già molto meglio.
Oggi pochi momenti di crisi, e sicuramente avervi scritto qui ha allontanato ulteriormente il pensiero. Spero di poter andare avanti così, con questa stessa consapevolezza e voglia di riuscirci.

Piacere di essere qui con voi!
AndreaC
 
Messaggi: 3
Iscritto il: 22/02/2018, 13:46

Re: Andrea, mi presento.

Messaggioda Pescatore » 23/02/2018, 12:43

Bravo Andrea!
Smetti e torna libero
Immagine
Avatar utente
Pescatore
 
Messaggi: 2846
Iscritto il: 08/02/2011, 9:36
Località: Tra Piave e Livenza

Re: Andrea, mi presento.

Messaggioda nosiga » 23/02/2018, 14:05

Ciao Andrea
ottima scelta, ti faccio i miei migliori in bocca al lupo :mrgreen:
Acqua e movimento per questi primi tempi!
--------------------------------
Pian pianino ce la si fa.......
--------------------------------
28/02/2016
Avatar utente
nosiga
 
Messaggi: 1959
Iscritto il: 22/03/2016, 17:06
Località: Est Piemonte

Re: Andrea, mi presento.

Messaggioda Grog » 23/02/2018, 14:50

AndreaC ha scritto:.... Di come la mia vita è diventata piena di scelte assurde e illogiche a causa del tabagismo potrei dirvi a lungo....

Già, se penso a quando ero studente e i pochi soldi che mi davano i miei me li brasavo in sigarette invece che in divertimenti....
Bravo e non mollare!
Ho smesso il 6 dicembre 2011
Avatar utente
Grog
 
Messaggi: 647
Iscritto il: 24/01/2012, 20:24

Re: Andrea, mi presento.

Messaggioda sole03 » 23/02/2018, 17:02

Benvenuto Andrea :D
Immagine
...................................
libera dal 1 ottobre 2008
...................................
Avatar utente
sole03
 
Messaggi: 3155
Iscritto il: 09/02/2011, 10:15
Località: Provincia di Roma

Re: Andrea, mi presento.

Messaggioda Ariela » 23/02/2018, 17:12

Ciao Andrea,
ottima decisione, complimenti.
Se hai bisogno di aiuto (un consiglio), oppure soltanto un orecchio per ascoltare, be', sei nel posto giusto ;)
Ho smesso di fumare il 1° febbraio 2016... e voglio con tutta me stessa continuare così
Ariela
 
Messaggi: 648
Iscritto il: 13/02/2016, 17:21

Re: Andrea, mi presento.

Messaggioda lellany58 » 23/02/2018, 17:14

Benvenuto Andrea
in questo magico Forum!!!!
Decidere di smettere di fumare
è una grande decisione!!!
Immagine

*******************************************************

....Smettere di fumare
è un modo assolutamente personale e intimo
di fare pace con la vita..
Avatar utente
lellany58
 
Messaggi: 3804
Iscritto il: 06/03/2012, 13:30
Località: Genova_Zena

Re: Andrea, mi presento.

Messaggioda Valerio » 26/02/2018, 15:28

Mi piaci, sei un grande e sei molto consapevole! Hai sicuramente la stoffa di chi può farcela ad essere libero! Non spaventarti per i disagi inziali, la condizione del non fumatore è fatta di pace e tranquillità! Probabilmente invece ora ti senti triste, nervoso e ossessionato dall'idea di non dover fumare, ma dì a te stesso che passa e che è solo un momento.
Come dicono tutti acqua, attività fisica e riduci della metà il consumo del caffè perché gli effetti della caffeina raddoppiano i primi tempi quando si smette. Dai che ci vediamo al traguardo del primo mese!
Una persona finalmente libera dal 06/12/2017
Avatar utente
Valerio
 
Messaggi: 838
Iscritto il: 04/03/2011, 15:45
Località: Milano

Re: Andrea, mi presento.

Messaggioda AndreaC » 27/02/2018, 9:48

Grazie a tutti per i messaggi di incoraggiamento.
A otto giorni dalla data fatidica faccio ancora un po' di fatica.
A volte la voglia di riaccenderla è molto forte, e nelle ultime due notti mi è capitato anche di sognarle (la sigarette, of course).
Oltretutto vivo ancora con i miei che sono entrambi fumatori (col vizio di fumare al chiuso, in casa) e lo è anche il mio miglior amico (con cui passo gran parte del tempo.) :D
Insomma, se supero questa divento un po' Iron Man.
AndreaC
 
Messaggi: 3
Iscritto il: 22/02/2018, 13:46

Re: Andrea, mi presento.

Messaggioda Valerio » 27/02/2018, 12:37

Sai, di solito quelli come te che devono fare una "terapia d'urto" più forte come te sono quelli che poi ce la fanno. Invece chi magari non ha a che fare con le sigarette per mesi, poi alla prima sigaretta ci casca... Il meccanismo del cervello è associativo: faccio una cosa/vivo una determinata situazione= fumo una sigaretta. Più riesci a sciogliere questa associazione, più in quel determinato momento resisti, meno sarà la voglia la prossima volta. Ogni volta che resisti a una tentazione diventi sempre più forte.
Una persona finalmente libera dal 06/12/2017
Avatar utente
Valerio
 
Messaggi: 838
Iscritto il: 04/03/2011, 15:45
Località: Milano

Prossimo

Torna a Presentazione nuovi utenti

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron